Km 158 (Jabil, la fabbrica dimenticata)

12,00 €
Tasse incluse

In nome del profitto, migliaia di fabbriche italiane, riconosciute come eccellenze nel mondo, hanno chiuso i battenti e sono fuggite all’estero. La Jabil è uno di questi casi. Non è una questione di opportunità, ma esclusivamente di guadagno. E a chi importa di quelli che rimangono senza lavoro?

Quantità
Disponibile

  • Pagamento tramite PayPal o Carta di credito Pagamento tramite PayPal o Carta di credito
  • Spedizioni gratuite per ordini superiori a 20 € Spedizioni gratuite per ordini superiori a 20 €

C’è una fabbrica, la Jabil (ex-NokiaSiemens) di Cassina de’Pecchi, in provincia di Milano, coi lavoratori in presidio dal luglio del 2011. Il sito doveva essere l'eccellenza tecnologica di tutta la regione, ma poi è stata mandata in rovina. Il libro-inchiesta racconta i giorni di presidio dei lavoratori che quotidianamente continuano a fare i turni, vivendo in una casa costruita con le loro mani. Racconta delle loro speranze, le loro illusioni e disillusioni legate anche alle decisioni poco trasparenti della proprietà e della politica. E racconta anche di quella volta in cui all'alba arrivò la polizia per sgomberarli e i lavoratori riuscirono a rimandarla indietro.

2013-05-31