|

  I veleni della Valle del Sacco - Il Sole 24 Ore
Lungo questo piccolo fiume sorgono ben 87 scarichi industriali che da molti decenni riversano direttamente nel Sacco i propri rifiuti liquidi. Tanto che oggi la Valle del Sacco - tra discariche, inquinamento industriale e abusivismo edilizio - è, insieme alla Terra dei Fuochi e Taranto, uno dei luoghi più drammaticamente avvelenati del territorio italiano.
Per saperne di più ...

  Cattive acque - Unomattina caffè



  Compostaggio a Ferentino - TGR Lazio



  Un Sacco di veleni - La Nuova Ecologia
"Il libro è stato scritto solamente per un motivo: cercare di sottrarre la vicenda della valle all'oblio e quindi discuterne, parlarne, cercare di capire. E, a quantopare, sono riuscito nel mio intento, almeno un po'. La memoria, a parer mio, è funzionale al presente e al futuro. Conoscere e ricordare è essenziale per non commettere più gli stessi errori. Mi è arrivata la proposta di parlare del mio libro nelle scuole e ne sono felicissimo."
Per saperne di più ...

  Un fiume che non c'e' più - Conquiste del lavoro
Una storia di industrie, di veleni, di processi, di morti per tumore. E di un fiume che non c'è più, che non è più tale. Sui fiumi sono nate le più importanti civiltà. E accanto ad un fiume oggi le persone muoiono. Succede a metà dell'Italia, a due passi da Roma. "Quell'ampia striscia di terra che da Colleferro si spinge verso sud per circa ottanta chilometri, ben dentro la provincia di Frosinone…
Per saperne di più ...

  Anche il Lazio ha la sua terra dei fuochi - affaritaliani
Un giganteso cimitero di veleni nella provincia di Roma. Anche il Lazio ha la sua "terra dei fuochi". Una micidiale discarica a cielo aperto dove gli abitanti ancora oggi si intossicano, ammalano e muoiono di patologie dovute agli elementi chimici presenti nelle acque di un fiume.
Per saperne di più ...

  Cattive acque - mangialibri
In quella valle compresa fra i monti Ernici e i monti Lepini, non molto lontano dalla Capitale, ad un certo punto l'acqua schiuma, s'increspa e ti sembra che diventi addirittura limpida. Proprio lì, si possono scorgere due cascate: su una delle sponde del fiume hanno costruito un edificio di cemento grezzo col tetto spiovente. Si tratta di un mulino che deve produrre energia elettrica, terminato nel 2005, all'indomani della fine della nuova tratta ferroviaria Roma-Napoli.
Per saperne di più ...

  Colleferro. Presentato al Ludus il libro - Cronache cittadine
Attraverso le storie di chi in questa terra, violentata ed abbandonata dopo un effimero sogno di ricchezza, ci è nato, cresciuto e sta vivendo, nonostante tutte le difficoltà ed i pericoli per la propria salute, ripercorriamo la storia del nostro territorio, il suo passato, il presente che stiamo vivendo ed un futuro che dobbiamo ricostruire ...
Per saperne di più ...

  Storia di un altro disastro ambientale - Agenparl
Nel cuore del Lazio, un caso che ricorda la Terra dei fuochi e l'Ilva di Taranto. Un territorio avvelenato da tempo. Distese di capannoni e discariche di rifiuti interrati. Un fiume che bagna le ferite della gente che si ammala e muore ogni giorno.
Per saperne di più ...

  Odio i libri, ovvero 5 antipasti di lettura - rubric
Round Robin propone un nuovo libro-inchiesta sull'inquinamento del fiume Sacco, corso d'acqua violentato dai fumi e dai liquami acidi delle fabbriche tra Colleferro fin dentro la provincia di Frosinone. Qui, una volta, le persone ci venivano a riempire l'acqua da bere o a farsi il bagno. Oggi, invece ...
Per saperne di più ...