Hostia (L’innocenza del male) zoom

Hostia (L’innocenza del male)

9788894953046

nuovo

Libertà è ciò che facciamo di quel che c’è stato fatto. (Jean Paul Sartre)

Le case popolari, il reparto psichiatrico e una galleria di personaggi, vittime e carnefici allo stesso tempo, popolano questo romanzo che, utilizzando lo stile del racconto familiare, del noir e dell’horror, trascina il lettore attraverso una serie di eventi sconvolgenti la cui chiave sarà nell’ultima parola.

Maggiori dettagli

17,00 €

Scheda tecnica

Autore Federico Bonadonna
Pagine 436
Anno di pubblicazione 2018

Descrizione

Litorale romano, 1986. Una donna irrompe negli uffici del servizio sociale. Dice che vuole liberarsi di sua figlia Emma di sette anni perché si masturba a sangue. Martino, il giovane psicologo incaricato del caso, scopre le condizioni drammatiche in cui vive la bambina. Ma cosa nasconde il comportamento della piccola? E perché una potente politica impedisce che la minore sia data in affidamento? E poi: cosa lega la vita di Emma e la storia familiare dello psicologo? Per scoprirlo, Martino torna dalla sua psicoanalista e intraprende un viaggio nella terra straniera del suo passato che riporterà alla memoria un abuso mai rivelato.
Le case popolari, il reparto psichiatrico e una galleria di personaggi, vittime e carnefici allo stesso tempo, popolano questo romanzo che, utilizzando lo stile del racconto familiare, del noir e dell’horror, trascina il lettore attraverso una serie di eventi sconvolgenti la cui chiave sarà nell’ultima parola.