Grigio Modì (Storia di tre teste ritrovate)

14,00 €
Tasse incluse

Nel 2014 vengono esposte come vere e proprie opere d'arte le celebri "false teste di Modigliani", ritrovate nel 1984. Si tratta di una clamorosa controversia, tuttora irrisolta, all'interno del mondo accademico ma in grado di spaccare anche l'opinione pubblica. Vi hanno raccontato che è stata tutta una burla. Non è così.

Quantità
Disponibile

  • Pagamento tramite PayPal o Carta di credito Pagamento tramite PayPal o Carta di credito
  • Spedizioni gratuite per ordini superiori a 20 € Spedizioni gratuite per ordini superiori a 20 €

Estate 1984. Tre sculture in pietra sono ripescate dai canali di Livorno. L’antica leggenda, che le vuole lì per un gesto d’ira del loro stesso autore, Amedeo Modigliani, pare confermata. L’entusiasmo è tanto che molti esperti d’arte si precipitano a riconoscere la mano dell’artista. Niente di più sbagliato. Le teste sono in realtà dei falsi e la gaffe del mondo accademico è destinata a rimanere indelebile, così come la diffidenza verso i successivi ritrovamenti. Infatti, quando nel 1991 spuntano altre tre teste, con ogni probabilità originali, la storia riparte, stavolta con entusiasmi opposti. Un romanzo straordinario che, attraverso una precisa ricostruzione, arricchita di nuove testimonianze, ripercorre la vicenda delle teste di Modigliani dai giorni nostri fino all’ultimo viaggio dell’artista in Italia. Grigio Modì è la storia di una città che ha fatto dell’ironia la propria bandiera, ma è anche il ritratto di un’epoca e di un Paese intero.

2014-03-28