Vallanzasca (Il male fuori e dentro il carcere)

15,00 €
Tasse incluse

Renato Vallanzasca è per tutti l’affascinante bandito dagli occhi di ghiaccio e senza rimpianti. Questo graphic novel prova a offrirci un’immagine più complessa e meno nota, osservata attraverso le sbarre del carcere di Opera. Tra le ombre e le luci abbaglianti dell'illusione di facile ricchezza, ne emerge un ritratto in chiaroscuro che è anche quello di un intero Paese.

Quantità
Disponibile

  • Pagamento tramite PayPal o Carta di credito Pagamento tramite PayPal o Carta di credito
  • Spedizioni gratuite per ordini superiori a 20 € Spedizioni gratuite per ordini superiori a 20 €

“C'è chi è nato  per fare lo scienziato, chi per fare lo sbirro, chi Madre Teresa di Calcutta. Io sono nato per fare il ladro”. Tra rapine ed evasioni dal carcere, Renato Vallanzasca ha tenuto incollato per anni un Paese intero davanti ai notiziari. “Io non ho mai sparato per primo”, dice l’uomo capace di uccidere e di affascinare migliaia di donne con i suoi modi eleganti da ladro gentiluomo. In questo viaggio il bel René non è da solo. Nel carcere di Opera, dove sconta un fine pena mai, arriva Piett’e’Palummo, uno strambo detenuto napoletano che assomiglia a Toni Servillo. L'unico pensiero che li aiuta a sopravvivere è il ricordo del passato. Un tempo che non era solo quello di Vallanzasca, ma quello di un Paese fatto dal sogno della ricchezza facile che non ha ancora saputo chiudere i conti con il suo passato.

2015-04-24